Pie alle fragole e pistacchi

La più famosa delle “pie” è quella profumatissima alle mele, sempre presente nelle case delle casalinghe americane.

In questa meravigliosa giornata primaverile, ho rispolverato i ricordi di quando ero ragazzina, Marta ci preparava una torta alle fragole, molto simile a questa versione. 

E’ facile e adatta ad ogni occasione, anche per la colazione!

Il guscio è formato da una semplice pasta brisè, all’interno ho utilizzato dei pistacchi, che con le fragole stanno benissimo 🙂

Vediamo come si fa.

Ingredienti per la pasta brisè:

100 g di burro freddo

200 g di farina 0

70 ml di acqua fredda

un pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno:

300 g di fragole

100 g di pistacchi 

30 g di mandorle

40 g di zucchero moscovado

il succo di un limone

Zucchero a velo per decorare

Preparazione:

Mettiamo in un mixer la farina, il burro tagliato a cubetti e il sale. Cominciamo ad azionare il mixer e dopo qualche secondo uniamo anche l’acqua. Mi raccomando, il tutto deve essere freddo.

Togliamo la pasta dal mixer e impastiamo il composto velocemente con le mani. Lasciamo riposare la pasta un’oretta in frigorifero avvolta nella pellicola.

Ora laviamo le fragole, puliamole e tagliamole a dadini. Versiamole in una terrina con lo zucchero e il succo di limone

Lasciamo riposare e tritiamo nel mixer le mandorle e i pistacchi. Uniamo il trito alle fragole, tranne una manciata abbondante che ci servirà sulla pasta.

Recuperiamo la pasta brisè, stendiamo i 3/4 con l’aiuto di un mattarello e della carta forno (spessore meno di un cm) e ricopriamo una teglia (diametro 24 cm) 

Mettiamo sulla pasta il trito di pistacchi e mandorle avanzato e versiamo sopra le fragole, stando attenti a non versare anche il liquido che nel frattempo si sarà formato

 

Ora stendiamo la pasta brisè rimasta, con l’aiuto di un tagliapasta ritagliamo delle striscioline e decoriamo la nostra torta

Spolverizziamo con dello zucchero a velo e cuociamo in forno già caldo a 180 gradi per 25/30 minuti, dovrà risultare leggermente dorata.

Una volta raffreddata possiamo spolverizzarla con altro zucchero a velo.

Buona merenda e buona Domenica amici!

 

 

  • |
  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *