Chiacchiere

Chiacchiere, frappe o cenci? 

Qui le chiamiamo chiacchiere, ma comunque le chiamiate sono un dolce di carnevale tra i più conosciuti. Ottime fritte e buonissime anche al forno, sono il must di questi giorni. 

Io le preparo così 😊

Ingredienti:

500 g di farina 0

50 g di zucchero 

2 uova

70 g di burro 

la scorza grattugiata di un limone 

vino bianco secco, qb per impastare 

1 L di olio di arachide 

zucchero a velo 

Preparazione:

Versiamo la farina a fontana sulla spianatoia, uniamo le uova a temperatura ambiente, il burro morbido, lo zucchero, la scorza di limone e iniziamo a impastare.

Uniamo a poco a poco anche il vino bianco, il necessario per ottenere una pasta compatta ed elastica (ne servirà circa un bicchiere). Formiamo una palla e lasciamo riposare un’oretta.

A questo punto tiriamo la pasta, con l’aiuto di un mattarello o della nonna papera. Dovranno risultare molto sottili. Tagliamo dei rettangolini e incidiamo un paio di tagli centrali sulla lunghezza.

Versiamo l’olio in una padella alta e accendiamo il fuoco. Quando avrà raggiunto la temperatura di 160 gradi tuffiamo le nostre chiacchiere, due o tre alla volta. Prestiamo attenzione che la temperatura dell’olio non superi i 180 gradi. Quando saranno dorate facciamole scolare su della carta assorbente e spolverizziamo con zucchero a velo.

Possiamo eventualmente cuocerle in forno, ma carnevale è la sagra del fritto!

  • |
  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *