Croissants

Il croissant è un dolce francese così chiamato per la sua forma a mezzaluna crescente. Chi non ama fare colazione con un croissant appena sfornato? Certo possiamo andare a farne incetta al bar sotto casa, ma nulla è paragonabile alla soddisfazione di prepararli tra le nostre amate mura domestiche.

Sarò sincera, non è facile, non è veloce. Ci vuole tempo e un po’ di pratica, l’errore è dietro l’angolo della teglia. Ma con impegno e attenzione si può raggiungere un buon risultato già dal primo tentativo.

Quindi, mettiamo le mani in pasta e diamoci da fare!

Ingredienti:

1 Kg di farina 0 (W310)

400 ml di acqua

1 uovo

250 g + 50 g di burro a temperatura ambiente

40 g di lievito di birra

30 g di zucchero

15 g di sale

1 uovo per spennellare

zucchero a velo per decorare

crema di nocciole o confettura o crema per il ripieno

tanto olio di gomito

Preparazione:

Vorrei fare una premessa. La pasta per i croissant è una sfoglia lievitata e come tutte le paste che contengono lieviti, vive di vita propria. I tempi di lievitazione possono variare in base alla temperatura e all’umidità della nostra cucina. Anche l’aggiunta di acqua può variare (ovviamente di poco!): se l’ambiente è molto secco, la farina “chiederà” più acqua. Ma non Vi preoccupate, seguite la ricetta e non avrete problemi 🙂

Già che ci sono spendo due parole anche sulla farina. Ho scelto la W 310 perchè ci serve una farina “forte”, che riesca a intrappolare maggiormente le bolle di anidride carbonica formatesi durante la lievitazione. Non usate farine deboli, quelle che utilizzate per preparare i biscotti, non creano abbastanza glutine (per maggiori info sulle farine cliccate qui).

Versiamo in un mixer o una impastatrice la farina, l’acqua, 50 g di burro morbido e l’uovo e iniziamo a impastare

Otterremo un impasto morbido che verseremo sulla spianatoia e lavoreremo qualche minuto con le mani, aiutandoci eventualmente con dell’altra farina. A questo punto mettiamo il nostro impasto in una terrina, copriamolo con un canovaccio e lasciamo lievitare per 40 minuti (temperatura di almeno 25 gradi)

Vedremo che il nostro impasto avrà aumentato di 3 volte il proprio volume. Per aiutarci nella lievitazione, se la nostra casa non è sufficientemente calda, possiamo lasciare l’impasto nel forno spento, precedentemente scaldato a 40 gradi. Mi raccomando, ricordiamoci di spegnerlo 🙂

Ora mettiamo il nostro burro (200 g) tra due fogli di carta forno e “stendiamolo” con un mattarello.

Stendiamo anche il nostro impasto e diamo una forma rettangolare. Non Vi preoccupate se non sarà perfetta, vedrete che con i diversi passaggi, otterrete un panetto a regola d’arte. Mettiamo al centro del nostro rettangolo il burro

Prendiamo i lembi e chiudiamo la pasta a libro sopra il burro

Mettiamo la pasta a riposare per 30 minuti in frigorifero.

Trascorso questo tempo stendiamo nuovamente la pasta con il mattarello. E’ importante tenere le parti “chiuse” all’esterno e tirare la sfoglia solo in un senso (verticale e non orizzontale). Ottenuto un rettangolo giriamo la sfoglia di 90 gradi e chiudiamo, questa volta in 4 ponendo i due lembi verso il centro e poi chiudendo a libro

Rimettiamo in frigorifero per altri 30 minuti. Ripetiamo l’operazione: stendiamo sempre in verticale, lasciando le parti chiuse all’esterno, giriamo di 90 gradi e chiudiamo, questa volta in 3, sovrapponendo i lembi esterni

Lasciamo riposare altri 30 minuti e ripetiamo l’operazione per l’ultima volta, chiudendo in 4.

Rimettiamo l’impasto in frigorifero per 40 minuti.

Ora passiamo al momento più bello, la creazione dei nostri croissant.

Stendiamo la pasta, spessore 1 cm circa e tagliamo prima dei rettangolini che divideremo a metà, creando dei triangoli

Partendo dalla base, arrotoliamo i nostri triangoli verso la punta, e diamo la forma tipica del croissant piegando le punte verso il basso

In questo modo otterremo croissant vuoti che, una volta cotti, potranno essere farciti con crema (comunque sono ottimi anche così!).

Possiamo mettere sulla base del triangolo della crema di nocciole o confettura

Ripieghiamo e otterremo croissant farciti.

Una volta formati i nostri cornetti li lasceremo lievitare un paio d’ore su una placca da forno coperti da un canovaccio

A lievitazione ultimata, spennelliamo i croissant con uovo e cuociamo in forno statico già caldo a 190 gradi per 20/22 minuti. Se notiamo che i croissant rimangono un po’ anemici, non lasciamoli troppo in forno, ma alziamo la temperatura di qualche grado.

Sforniamo lasciamo raffreddare e decoriamo con zucchero a velo ( per quelli con la crema di nocciole ho usato del cacao amaro).

Possiamo congelarli e utilizzarli quando ci servono. Mettiamoli in freezer a lievitazione ultimata, prima di spennellarli con l’uovo.

Buona colazione amici!

 

  • |
  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *