Margheritine di Stresa

Sono il dolce tipico di Stresa, località “gioiello” sulla sponda Piemontese del lago Maggiore. Si racconta che questi meravigliosi dolcetti furono creati dal pasticcere Pietro Antonio Bolongaro nel 1857, in occasione della comunione della futura regina Margherita. Stresa era infatti una delle mete preferite dei reali di casa Savoia e alla giovane principessa piacquero talmente tanto questi biscottini friabili e golosi, che li richiedeva ogni volta che si trovava a Villa Ducale. Le “margheritine” ebbero grande fortuna allora come oggi, sono una preparazione che potete trovare in tutte le pasticcerie e che vanno a ruba!

Li ho preparati con tanto amore, sono buonissimi, e sono un meraviglioso regalo di Natale.

La frolla è molto friabile e si prepara con i tuorli sodi (questa preparazione si chiama ovis mollis). E’ molto importante setacciarli bene per non trovare fastidiosi grumi nei nostri biscottini.

Ingredienti: 

5 tuorli sodi

150 g di zucchero a velo + 20 g per decorare

170 g di burro morbido

100 g di amido di mais

150 g di farina 0

Un cucchiaino di polvere di vaniglia

La scorza grattata di un limone

Preparazione:

Versiamo sulla spianatoia lo zucchero a velo e il burro tagliato a dadini e con l’aiuto di un colino, setacciamo i tuorli

Lavoriamo velocemente i tuorli con zucchero e burro

Versiamo ora la farina setacciata e l’amido di mais, uniamo il burro lavorato, la scorza grattugiata del limone e la polvere di vaniglia

Lavoriamo l’impasto con le mani fino a che sarà liscio e omogeneo. Formiamo una palla che faremo riposare in frigorifero avvolta nella pellicola per almeno un’ora

Trascorso questo tempo, con l’aiuto di un mattarello stendiamo la pasta dello spessore di circa 1/2 cm. Per questa operazione possiamo aiutarci con della carta forno, senza utilizzare troppa farina per non alterare il sapore dei nostri dolcetti

Con uno stampino (se non l’abbiamo possiamo utilizzare i bordi di una tazzina da caffè) ritagliamo i biscotti e poniamoli su una placca rivestita con carta da forno

Cuociamo in forno già caldo a 180 gradi per 15 minuti circa. Sono pronti quando diventano leggermente dorati, ma il profumo ci avvisa prima!

Non facciamoli cuocere troppo, perderebbero in friabilità.

Facciamo raffreddare e spolverizziamo abbondantemente di zucchero a velo

Li ho preparati e messi in piccole scatole (le trovate in tutti i negozi specializzati), pronti per essere regalati 🙂

A presto amici, grazie per la visita e se passate da Stresa pensatemi! 

 

 

  • |
  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *