Weizen strudel

Lo strudel è un dolce tipico altoatesino, ormai conosciutissimo. La versione originale prevede un ripieno di mele, pinoli e cannella, ma ci sono svariate versioni, sia dolci che salate.

Nel 2014 ho passato le vacanze in un piccolo centro vicino a Trento, è stata un’estate pessima e tra un diluvio e l’altro mi sono “consolata” con degli ottimi strudel 🙂

La mia versione prevede un ripieno tradizionale, ma molto profumato grazie all’aggiunta di una birra dall’aroma intenso che amo tantissimo: la Weizen bier. Ho utilizzato questa birra anche nell’impasto.

La pasta strudel fatta in questo modo rimane molto elastica e veramente facile da lavorare, dopo la cottura è croccante e si sposa molto bene con la morbidezza del ripieno.

Ingredienti per l’impasto:

220 g di farina 0

1 uovo

2 cucchiai di zucchero di canna

30 g di olio evo

70 g di weizen (bianca)

1 pizzico di sale

1 uovo sbattuto e zucchero a velo per la decorazione

Per il ripieno:

1 mela renetta

30 g di pinoli

70 g di uvetta sultanina

1 cucchiaio di zucchero di canna

1 cucchiaino di cannella

2 biscotti secchi

mezzo bicchiere di weizen

Procedimento:

Partiamo dalla preparazione della pasta.

Versiamo sulla spianatoia la farina a fontana, aggiungiamo un pizzico di sale, un uovo intero, l’olio e i due cucchiai di zucchero di canna. Aggiungiamo a poco a poco la birra e impastiamo con le mani per qualche minuto. Più si lavora, più la pasta diventa elastica e compatta.

img_4284

Quando avremo raggiunto una consistenza omogenea, diamo alla pasta la forma di una palla e lasciamola riposare per almeno 30 minuti.

img_4285

Facciamo rinvenire l’uvetta nella birra, tagliamo la mela a fettine sottili e aggiungiamo un pochino di birra, lo zucchero di canna e mescoliamo bene.

Scoliamo l’uvetta e aggiungiamola alle mele con i pinoli, la cannella e i due biscotti secchi sbriciolati.

img_4286

E’ arrivato il momento di tirare la pasta. Vi consiglio di lavorarla su un foglio di carta da forno, questa operazione ci aiuterà a stenderla con più facilità e riusciremo a mettere lo strudel sulla teglia una volta pronto senza problemi.

img_4287

La sfoglia deve essere sottile, è importante affinché il risultato finale sia impeccabile.

Ritagliamo i bordi per ottenere un rettangolo (non buttate gli avanzi, possono servire per decorare o per preparare un ministrudel) e da un lato pratichiamo delle incisioni orizzontali. Le striscioline dovranno essere larghe un paio di cm e non dovranno superare la metà della sfoglia.

img_4288

Disponiamo al centro del lato senza incisioni il ripieno, senza avvicinarci troppo ai bordi.

img_4289

Cominciamo a richiudere il lato senza incisioni sul ripieno e poi chiudiamo una striscia alla volta.

img_4290

Ripieghiamo anche i bordi in basso in alto, spennelliamo con uovo sbattuto, e cuociamo in forno caldo a 190 gradi per 15 minuti. Il tempo di cottura dipende anche dalla grandezza del dolce, la superficie dovrà essere ben dorata. Prestiamo attenzione perché la pasta è molto sottile e si può bruciare facilmente.

img_4292

Spolverizziamo di zucchero a velo e sentirete che profumo pazzesco!

Buon dolce e prosit! 🙂

Consiglio:

Se preferite una pasta più morbida potete aggiungere all’impasto 2 cucchiai di ricotta. Non è “tradizionale” ma funziona!

A me piace servirlo ancora caldo, ma è ottimo anche il giorno dopo, scaldato velocemente nel microonde.

  • |
  • 3 thoughts on “Weizen strudel

        1. Is that cake frosting or ice cream? 🙂 Either way, it looks GO!OOOD!!!O!!! 🙂 And what you've done with it makes one feel like you're in a TREAT SHOP! 🙂 SUPER JOB! 🙂

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *